Fare ciò che possiamo

Lo leggi in 2 minuti

“Lei ha fatto ciò che poteva” Marco 14:8

Molto raramente, se mai, un medico dovrebbe dire a un paziente: “Non posso fare nulla per Lei”. Potrebbe essere necessario dire: “Ha bisogno di un trattamento speciale che non sono qualificato a darle, quindi la manderò da uno specialista”. A volte potrebbe essere necessario dire: “Non possiamo darle nulla per risolvere le sue condizioni, ma possiamo darle qualcosa per alleviare il dolore e farla stare un po’ meglio”. È scortese, e di solito non necessario, dire: “Non c’è nulla che possiamo fare”. Dovremmo, come Maria di Betania, fare ciò che possiamo.

Maria sapeva che il Signore Gesù era in “rotta di collisione” con le autorità ebraiche da quando aveva risuscitato suo fratello Lazzaro. Si era seduta ai piedi di Gesù, ascoltando le sue parole e aveva più sensibilità spirituale della maggior parte delle persone. Sapeva che poteva non esserci l’opportunità di ungere il suo corpo dopo la sua morte, così lo fece in anticipo. La fragranza del profumo di nardo – cresciuto nell’Himalaya e trasportato lentamente da cammelli o da altri animali fino alla terra di Israele – sarebbe rimasto nei suoi piedi per giorni, e probabilmente era ancora lì quando fu inchiodato sulla croce.

Non possiamo guarire tutti quelli che cercano le nostre cure, ma facciamo in modo di essere sicuri di fare tutto il possibile per aiutarli fisicamente, mentalmente e spiritualmente, in maniera personale o in cooperazione con altri.

Signore, mentre le persone cercano il mio aiuto oggi,
dammi la forza di fare tutto ciò che posso ragionevolmente fare per aiutarli .
Se non c’è modo per la guarigione,
mostrami come posso aiutarli in ogni maniera.
Soprattutto, aiutami ad attirare l’attenzione della gente su di te,
il Grande Medico.

Ulteriori letture: Marco 14:3-9

JWMcM

Link originale https://www.cmf.org.uk/doctors/devotion/?id=devotion&day=11&month=7

Traduzione a cura di Joao Vitor Nardi