10 consigli per sopravvivere alla facoltà di medicina

Lo leggi in 4 minuti

La maggior parte di questi possono essere applicati anche alle altre professioni sanitarie… e a qualsiasi altro studente!

 

  1. Poni Dio prima di tutto

Le meditazioni quotidiane sono importanti e un modo efficace per leggere le Scritture oltre al fatto che aiuta ad approfondire la tua relazione con Dio. Trova un momento adatto a te per leggere la Bibbia. Che sia al mattino, durante la pausa pranzo o prima di dormire cerca di prenderti un po’ di tempo con Dio. I libri con una meditazione quotidiana possono aiutarti in questo.

  1. Trova una chiesa

Questo è fondamentale! Avere in università dei fratelli della chiesa ti aiuterà ad orientarti nella vita universitaria e ti fornirà un supporto per le difficoltà della scuola di medicina. Il tuo gruppo di credenti potrebbe aiutarti a trovare una chiesa in modo che tu possa provare ad andare in più di una. Ti daranno il benvenuto e soprattutto ti faranno crescere! In qualche grande città avrai molte chiese tra cui scegliere… Non spendere tutta la tua vita a cercare, mira a stabilirti in una di queste nel primo semestre e prova a capire come potresti servire.

  1. Unisciti ad AMICO

Essere coinvolti in un’associazione medica cristiana è una grande possibilità di conoscere altri studenti di medicina credenti che spesso fanno fatica a inserirsi in un gruppo numeroso. Avere un gruppo di amici con cui condividere sia fede che studi scoprirai che sarà di inestimabile valore. Gli incontri dell’associazione si differenziano ma posso garantire che tutte includeranno cibo, preghiere e/o discussioni di ambito medico.

  1. Lasciati coinvolgere

Sia che tu sia bravo nello sport, nell’arte, nella programmazione informatica o nel business ci sono un sacco di attività in cui puoi essere coinvolto. Allo stesso modo l’università è il momento migliore per provare qualcosa di nuovo… quindi fallo! Far parte di un gruppo è un ottimo modo per eliminare lo stress, conoscere nuove persone ed espandere i tuoi interessi e capacità (per non parlare di avere qualcosa  in più da mettere sul tuo CV).

  1. Non farti risucchiare

La facoltà di medicina può essere molto esclusiva. Sarai inevitabilmente molto vicino ad altri studenti di medicina ma nuove amicizie al di fuori dell’università potranno essere profonde, soprattutto se con credenti. Essere coinvolti nella tua chiesa e far parte di gruppi non medici saranno ottimi modi per evitare conversazioni di ambito medico.

  1. Non aver paura di essere tagliato fuori

Non sentirti obbligato a partecipare a tutto e a fare qualsiasi cosa in università.. nessuno può farlo! Al contrario scegli una o due attività su cui ti piacerebbe investire tempo ed energie. Fare troppe cose significherà non completare nulla di quello che hai iniziato e non approfondire i rapporti con le persone che hai conosciuto. Questo può portare a delle relazioni superficiali con tanta gente anziché relazioni approfondite con un numero inferiore.

  1. Rimani in contatto

È molto facile in università soffrire la nostalgia di casa o tagliare completamente i rapporti con la famiglia. Pianificare in anticipo delle visite a casa ti aiuterà a non vedere l’ora di tornarci e incoraggerà quelli che hanno dimenticato la propria casa d’origine a farsi sentire. Permettere alla tua famiglia e ai tuoi amici di far parte delle tue difficoltà e dei tuoi successi ti darà un supporto maggiore e ti aiuterà a mantenere le relazioni a distanza.

  1. Lavora per il Signore

Il lavoro è buono. Questo è il proposito di Dio. Tuttavia può essere difficile. Il tuo primo anno è il momento di capire il tuo metodo di studio, se in gruppo o da solo, se in biblioteca o a casa. Non sentirti in dovere di capirlo già alla prima settimana. Ci richiede tempo realizzare come lavoriamo più efficientemente e quanto tempo ci prende studiare. Sentirai spesso dire che il lavoro duro porta i suoi frutti.. onestamente è la verità.

Lavora come per il Signore in tutto quello che fai, ma ricorda di spendere del tempo svagandoti. Alcune persone fanno una tabella di marcia settimanale e realizzando gli orari di studio e di riposo aumenta la produttività e riduce il senso di colpa mentre ti riposi. Trova un bilanciamento. C’è sempre la pressione di dover andare studiare di più e di far fronte alla competizione nella facoltà di medicina.. non cercare la tua identità in queste cose. La tua identità si trova solo ed esclusivamente in Gesù.

  1. Gli esami vanno e vengono

Spesso sembrano la cosa più importante del mondo ma prova un’altra prospettiva. I tuoi esami del primo anno di medicina sono indiscutibilmente i più stressanti dal momento che sono i primi esami universitari e potresti non avere idea di quanto tempo ci voglia per studiare per gli esami. La cosa migliore da fare è lavorare duro, PREGARE e avere tempo per rilassarsi. Non pressarti troppo per avere i voti più alti, sei solo al primo anno e stai ancora capendo come funziona. Parlare agli studenti più grandi riguardo alle loro esperienze potrà esserti di aiuto oppure, se proprio ti senti bloccato, parla con un tutor.

  1. Goditi le tue vacanze

Non dureranno molto! Sfrutta al massimo le tue pause facendo tutto quello che trovi rilassante e divertente. Che sia stare a casa a guardare i tuoi programmi televisivi preferiti o viaggiare per il mondo. L’estate è una opportunità fantastica per provare i progetti estivi di AMICO o per andare a qualche campeggio cristiano prima del nuovo semestre. La vita può spesso sembrare riguardante la medicina 24 su 24, 7 giorni su 7… Pianificare cose divertenti da fare in estate ti darà la carica per affrontare gli esami. Non ti sentire in colpa se non passi l’estate a studiare!

 

Articolo tradotto da Fady Tousa

Link originale: http://www.cmf.org.uk/resources/publications/content/?context=article&id=26503