Coronavirus

Lo leggi in 2 minuti

Come ormai ben sappiamo, il nuovo Coronavirus è arrivato in Italia, e il numero di casi di contagio è destinato ad aumentare.
Al momento, la cosa più importante da fare è mantenere la calma e soprattutto cercare di bloccare la diffusione di questo virus. Per farlo, il Ministero della Salute ci fornisce un semplice e chiaro vademecum, che parte da una delle cose più semplici eppure più sottovalutata: l’igiene delle mani.

Quindi ecco di seguito cosa POSSIAMO FARE TUTTI per aiutare a limitare la diffusione del virus:
1. Lavati spesso e bene le mani
2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
8. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
9. Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni
10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus

I comuni in cui si sonno verificati i casi di Coronavirus confermati fino ad ora, hanno messo in atto misure precauzionali per limitarne la diffusione. Per informazioni più dettagliate, vi invitiamo a visitare il sito del Ministero della Salute (http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus)

Come altre malattie respiratorie, il nuovo Coronavirus può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie. Coloro che riscontrano sintomi influenzali o problemi respiratori non devono andare in pronto soccorso, ma devono chiamare il numero 112 che valuterà ogni singola situazione e spiegherà che cosa fare. Per informazioni generali chiamare 1500, il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute. (fonte: www.regione.lombardia.it)

Il nostro invito è quello di mantenere la calma e mettere in atto le misure precauzionali sopracitate, continuando a pregare per i nostri fratelli e le nostre sorelle che si trovano nelle zone colpite, in Italia e altrove.

Il Signore ci benedica e ci protegga.

Lo staff di A.M.I.C.O.

“Chi abita al riparo dell’Altissimo
riposa all’ombra dell’Onnipotente.
Io dico al Signore: «Tu sei il mio rifugio e la mia fortezza, il mio Dio, in cui confido!»
Certo egli ti libererà dal laccio del cacciatore
e dalla peste micidiale. Egli ti coprirà con le sue penne e sotto le sue ali troverai rifugio.
(Salmo 91:1-4)